Schiacciata di Pasqua a modo nostro

PREMESSA: Le marche che cito nell’articolo non mi hanno corrisposto alcun compenso, quando le specifico è perchè sono convinta della loro bontà e perché le ho usate effettivamente.

Voglio la schiacciata di Pasqua, ma la voglio sana, la voglio senza schifezze e lavorata in modo nichel free…come fare? E la faccio da sola ovvio! O meglio, la faccio a 4 mani con mio marito, perchè come impasta lui non impasta nessuno!

Dopo aver cercato le ricette on line ed averle trovate eccessivamente laboriose ho deciso di fare di testa mia ( è nuova!) e di comprare un preparato per il pane di quelli di buona qualità e di apportarvi qualche modifica.IMG_8193

ORE 9.00

Ho preso il preparato per pane bianco del Molino Rossetto (500 grammi di farina con il suo lievito a cui aggiungere solo 290 ml di acqua) e sono partita da lì. Ho aggiunto alla base degli ingredienti per fare il pane un bel tocco di burro bio della Biodì ammorbidito ( saranno stati 40 grammi a occhio…), un uovo sempre biologico della Biodì (sarebbe stato meglio metterne due ma con il colesterolo è meglio non esagerare!) e poi ho aggiunto ad occhio zucchero di canna (saranno stati almeno 4 o 5 cucchiai da minestra). Ho messo anche una bella manciata di semi di anice biologici della Nuova Terra, che senza quelli addio schiacciata di pasqua.IMG_8194

Lo so che sono approssimativa nelle dosi ma se fossi una precisina non avrei chiamato il blog rigorosamente a occhio no?

schiacciata-pasqua-anice-a

Tutti questi ingredienti ho iniziato a lavorarli con il mestolo nella ciotola, ovviamente avendo aggiunto ingredienti come il burro e l’uovo la consistenza era molto morbida poichè il liquido previsto serviva solo per fare il pane con 500 grammi di farina, quindi ho aggiunto altra farina per impastare, in casa avevo una fantastica farina biologica macinata a pietra marca Tre grazie, ve la raccomando perchè ha un sapore e una consistenza meravigliosi.

Schermata 2016-03-27 alle 16.40.07

A questo punto ho fatto intervenire il marito che ha iniziato ad impastare il tutto a mano rendendo l’impasto più consistente ma lasciandolo molto morbido, dopo la lavorazione  ho coperto il tutto con un canovaccio ed ho messo in forno ovviamente spento a lievitare.

Nel mentre che l’impasto faceva il suo dovere noi ce ne siamo andati a Firenze a vedere una mostra, questo con la ricetta non c’entra nulla ma sappiate che andare alle mostre nutre come mangiare quindi fateci entrare anche un po’ di arte nella vostra vita e non solo il cibo eh!

ORE 17.00

Tornati dalla mostra abbiamo tirato fuori l’impasto che era gonfiato bene e mio marito lo ha di nuovo lavorato, aggiungendo farina fino a che non ha ottenuto una buona consistenza, a questo punto abbiamo foderato con la carta forno la ciotola alta in cui volevamo cuocere la schiacciata e ci abbiamo messo la pagnottella per la seconda lievitazione, sempre coperta da un canovaccio.

Ecco il filmato che mostra come lavorare l’impasto.

ORE 21.00

Dopo la seconda lievitazione abbiamo riscaldato il forno a 180 gradi, ho messo una teglia in alto in modo che il grill non bruciasse troppo la schiacciata ed ho inserito nel forno un contenitore in pyrex pieno d’acqua per migliorare l’umidità e la coloritura del dolce.

Dopo un ora di cottura ho tirato fuori la Schiacciata di Pasqua e l’ho fatta freddare un po’, poi l’ho messa in un vassoio e sigillata con la pellicola trasparente per non farla seccare.

Stamattina a colazione l’abbiamo aperta e assaggiata e … miracolo!!!! E’ venuta buona!!!!!

Dunque potete farla anche voi e se non siete a dieta vi consiglio di aggiungere un uovo ( quindi due invece di uno) e magari un paio di cucchiai di zucchero in più.

schiacciata-pasqua-anice-aperta

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...