Antipasti

Piccolo spazio pubblicità: 4 e 4orto

4E4ORTO-POLLI_NAMING-300x224

Capita a tutti credo di essere stanchi morti e di non aver voglia di cucinare, o che rimangano a cena degli amici e non c’è nulla di pronto…cosa c’è di meglio di una pasta e magari qualche bruschetta?

Tendenzialmente non mi sgomento ad improvvisare una cena veloce, ma soprattutto se sono in compagnia non ho voglia di nascondermi in cucina mentre gli altri relazionano…

Ecco, voglio parlarvi di questi prodotti che mi salvano in corner! E ve ne parlo perchè mio marito lavora nella ditta che li produce e so quanto la ditta in questione sia seria nella scelta delle materie prime e nei criteri di lavorazione.

Schermata 2016-05-17 alle 08.52.16

Questi prodotti della linea 4 e 4 orto sono stati fatti provare ai dipendenti e mio marito ne ha riportati due o tre che abbiamo provato con amici. Tutti sono sono rimasti contenti del sapore e dalla digeribilità.

Schermata 2016-05-17 alle 09.10.06

Cosa importante ho potuto proporli anche agli amici vegani poichè ci sono alcune vaschette dedicate proprio a loro!

Io purtroppo ho troppe allergie per poterli assaggiare, ma mi fido del giudizio delle persone a cui li ho fatti gustare sulle bruschette, e sono rimasti davvero contenti.

Come organizzare una cena se si hanno poche energie.

Il problema della fatica in cucina per chi, come me, si stanca molto facilmente non è un guaio da poco.
Finalmente mi sono decisa ad invitare un po’ di amici (di solito ne invito 2 alla volta per non stancarmi) ma mi sono subito sgomentata perchè non volevo arrivare alla sera morta di stanchezza senza godermi la cena. Altro fattore: volevo evitare di stare intorno ai fornelli mentre gli ospiti sono a tavola, perchè l’invito è fatto soprattutto per stare insieme.
Quindi ho deciso di passare un po’ sopra alle mie fisse sull’alimentazione sana e genuina e per una sera mi sono detta che non moriremo se mangiamo qualche “schifezza”.
Così è nato questo menù a buffet:

Pasta pasticciata al forno 
farfalline all’uovo cotte e condite con il ragù fatto da mammà e besciamella già pronta, preparate la mattina con calma e messa in frigo, all’ora giusta si mette in forno e non se ne parla più!
Crocchette di patate – olive all’ascolana – supplì di riso
Il tutto comprato rigorosamente surgelato, messo nelle teglie e pure quello va in forno (mangiare schifezze ok ma evitiamo le fritture… senza contare che friggere comporta stare parecchio in piedi e sporcare non poco la cucina!)
Affettati misti (salame, mortadella, spalla, pancetta, prosciutto cotto)
Solitamente non mangio più di 1 h di affettato a settimana perchè non è proprio un cibo sano, ma non si può negare quanto i salumi siano appetitosi e quanto facili da mettere in tavola, accompagnati con dei bei grissoni, gallette di farro e pane tostato faranno un figurone!

Tortillas e chips
Rigorosamente quelle in busta, magari accompagnate con una salsina fatta con il pomodoro concentrato ed un po’ di aceto, zucchero e paprika.
annaffiare il tutto con dell’ottimo vinello è indispensabile…
e per finire non bisogna aver paura di chiedere un aiuto agli amici, magagari una torta salata ed il dolce…

Salsine estive

In questo post vi presento due varianti della stessa salsina di base, la prima è l’ideale per condire la pasta a freddo, tipo pesto per intenderci, la seconda invece è adatta sia da mettere su dei crostini di pane che aggiungere su pomodori, insalate di verdura lessa ecc.

VARIANTE 1

Ingredienti:

2 parti di basilico per 1 parte di prezzemolo

capperi sottaceto in abbondanza

pasta d’acciughe o 3 o 4 acciughe sottolio

olive (facoltativo)

olio evo

peperoncino a vostro gusto

Mettere tutto nel mixer e frullare…già fatto e pronto per condire una pasta a vostro piacimento, ottimo con le tagliatelle all’uovo!

VARIANTE 2

Ingredienti come sopra, solo che aggiungerete anche un paio di cucchiaini o tre di lecitina di soya e senape a vostro piacimento. Così facendo si darà una consistenza come se avessimo usato della maionese ma il risultato sarà molto più leggero!

Questa seconda salsa l’ho usata per condire a freddo un’insalata di barbabietole rosse e patate lessate, un’ottima idea per l’estate!

Bruschette di lamponi

Ormai per me il lampone è diventato un sostituto del pomodoro a tutti gli effetti! L’altro giorno ho voluto provare a fare le bruschette con i lamponi crudi e sono venute fantastiche!!!

Occorrente:

Del buon pane toscano fatto a fette (volendo potete tostarlo)

una scodella piena di lamponi maturi tagliati a pezzettini

4 o 5 foglie di basilico fresco spezzettato finemente con le mani

2 cucchiaini di zucchero di canna

1 cucchiaino scarso di paprika dolce

sale a vostro gusto

olio evo

Mettete il tutto a macerare in una ciotolina in frigo per almeno un paio di ore mescolando bene, poi disponete sulle fette di pane ed è pronta una gustosissima bruschetta!

Tartine matcha

Ieri un amica mi ha regalato il matcha, ovvero the verde in polvere, dicendomi che era buono da usare anche sul gelato o nei dolci…poichè non avevo gelato adatto o altre ricette utilizzabili ho deciso di provarlo così.

Ingredienti

Thè matcha in polvere (io ho quello dalla Via del the di Firenze)

Burro

Sale rosa dell’himalaya

Pane toscano o integrale

Mescolate un tocchetto di burro con una punta di cucchiaino di matcha e una macinata di sale (io di solito uso il sale grosso da macinare al momento ma se non l’avete va bene sale fino da cucina) in modo che venga una crema di un bel verde, spalmate sul pane e gustate!

Patè di fegato veloce ed economico

1 fetta di fegato bovino

sale aromatico (vedi mia ricetta, in alternativa sale+alloro+salvia+rosmarino+timo)

1 bicchierino di vinsanto mescolato con brandy o grappa

erba cipollina

1 pezzo di burro

Mettete in un tegamino la fetta del fegato a pezzetti con il sale aromatico e i liquorini e fatela cuocere circa 5 minuti in modo che evapori l’alcool.

Ponete tutto nel mixer, aggiungete un bel pezzetto di burro e l’erba cipollina e frullate bene. Ponete in frigo almeno un paio di ore…ecco il patè è pronto da essere spalmeto sui crostini di pane!

Salsa al tonno in due varianti

ingredienti :

una scatoletta di tonno

3 filetti di acciughe sott’olio

poco prezzemolo

4 bei cucchiai di ricotta

pepe nero

Frullate tutto con il minipimer ed usate per fare dei crostini

ingredienti:

una scatoletta di tonno

3 filetti di acciughe sott’olio

poco prezzemolo

un vasettino di capperi sott’aceto

1 uovo sodo

Frullate tutto con il minipimer ed usate per fare dei crostini

Insalata di pere e cacio

Ingredienti:

Pere abate (almeno una bella grossa a testa)

Pecorino stagionato

pecorino fresco

caciotta di mucca

parmigiano o grana

olio di oliva

pepe

timo fresco

Fate i formaggi a pezzettini così come le pere (se preferite usatele sbucciate), condite il tutto con l’olio, il pepe ed il timo fresco.

Ottimo come antipasto se avete ospiti oppure come piatto unico se siete da soli!

Insalata di melone

Questo piatto è perfetto in accompagnamento al prosciutto crudo oppure al salmone affumicato (io uso quello dell’alaska, che è più magro e meno stucchevole).

Ingredienti:

Melone maturo ma sodo

olio

sale (io ho usato quello rosa delle hawaii)

pepe nero

timo fresco ( essenziae che sia fresco, in alternativa potete usare olio aromatizzato con olio essenziale di timo)

1 spighetta di lavanda ( questa si può omettere, ha un sapore molto forte che può non piacere)

Tagliate a pezzetti il melone e lo condite con gli altri ingredienti, è gustosissimo ed è un modo un po’ diverso per servirlo, farete un figurone!

Insalata di susine e porcellana

Questo piatto può essere servito in accompagnamento a dei salumi oppure utilizzato come antipasto fresco e leggero per l’estate.

Ingredienti:

Susine del tipo “gocciadoro” non troppo mature

Un paio di bei cetrioli

Erba porcellana (non si compra, si trova nei giardini e nei campi, vedi foto)

1 spighetta di lavanda

fiori di origano freschi

maionese

yogurt magro bianco (se avete del kefir fatto da voi va bene lo stesso)

sale

pepe

olio extravergine di oliva

Fate a pezzetti le susine, togliete le foglie dell’erba porcelana ed aggiungetele (io uso anche i gambi se non sono enormi, sono ricchi di sali minerali), salate e pepate a piacere, aggiungete maionese e yogurt nelle quantità che gradite, olio ed infine spigate la lavanda sopra come decoro (consgilio di non mangiarla direttamente perchè è un po forte, è sufficiente il profumo)…et voilà!!!