Primi piatti

Risotto al radicchio rosso e malvasia

Intanto mi scuso per non aver fotografato il risotto che era venuto perfettamente all’onda!
Le dosi, approssimative come sempre, sono per 3 persone.
Ingredienti:
12 cucchiai di riso carnaroli
olio evo 2 o 3 cucchiai
burro (io uso quello a ridotto tenore di grassi) una bella noce
1 cesto di radicchio rosso veronese
1 grossa cipolla lessata ( se la digerite va bene anche soffritta)
1 bicchiere di malvasia dolce ( io ho usato la malvasia della Pellegrino)
1 pezzetto di formaggio asiago tagliato a cubetti piccolissimi
3 cucchiai di pecorino romano grattugiato
sale grosso (una manciatina)
pepe nero
acqua bollente per tirare su il risotto.
Mettere in un tegame capiente l’olio evo, il radicchio tritato, il sale grosso e la cipolla lessa anch’essa tritata e fate stufare, quando il tutto è ritirato mettete il riso e fatelo tostare bene, sfumare con la malvasia e portare a cottura con l’acqua bollente.
Perchè il riso resti all’onda va spento il gal quando apparentemente è un pochino brodoso.
Aggiungere il burro e i formaggi e mescolare bene in modo che sia mantecato a sufficienza. Da ultimo aggiungete una bella macinata di pepe nero direttamente sul riso impiattato.

Tagliatelle porcini e nocciole

Ingredienti per due persone
Un fungo porcino e mezzo bello grosso e sano tagliato a pezzetti dopo averlo ben pulito
Olio extravergine di oliva a piacere 
Erba cipollina fresca o secca 
una manciata di nocciole sgusciate
Una fetta pane secco a pezzettini
sale e pepe 
tagliatelle all’uovo a piacere 
Mettere in un tegame capiente antiaderente il fungo tagliato a pezzi con l’olio extravergine di oliva dell’erba cipollina e un po’ di sale, coprire e farlo cuocere abbastanza velocemente, non esagerare con la cottura altrimenti il sapore si rovina.
In un altro padellino antiaderente mettere un trito molto fine con fatto con il pane, le nocciole,altra erba cipollina e sale. 

Cuocere la pasta, una volta scolata farla saltare brevemente insieme ai funghi. A fuoco spento aggiungere il trito tostato  fatto con il pane e le nocciole, una macinata di pepe e servire. 

Salsa di zucca al vinsanto per la pasta

Ingredienti

1 bel pezzo di zucca
3 o 4 cucchiai di nocciole e mandorle tritate finemente
olio evo
erba cipollina
sale e pepe
Pasta quella che preferite, le tagliatelle all’uovo sarebbero l’ideale.
Mettere nella padella un po’ di olio evo a piacere (dipende da come amate la cucina se più condita o meno) e la frutta secca tritata.
Fate rosolare e non appena comincia a dorare sfumate con mezzo bicchiere di vinsanto ( potete sostituire con passito, malvasia o altro vino liquoroso, oppure con amaretto, ovviamente l’aroma cambierà un po’).
Aggiungete la zucca tagliata a cubettini, il sale a piacere e l’erba cipollina, coprite e fate cuocere.
Alla fine ci salterete la pasta e da ultimo una bella macinata di pepe.
Se vi piace potete aggiungere del formaggio grattugiato ma i preferisco evitarlo e magari aggiungere una spolverata ulteriore di frutta secca tritata e tostata.

Gnocchi con pere e funghi

Ingredienti per due persone se usati come piatto unico.

2 pere mature tipo abate

500 g di gnocchi di patate (io uso quelli Rana o lo gnocco Chef),

almeno cinque cucchiai di parmigiano grattugiato

una manciata di rosmarino fresco

un rametto di timo fresco

una bella macinata di pepe

due o tre funghi prataioli (se non li avete in giardino potete mettere gli champignon o meglio porcini)

olio di oliva extravergine

sale q.b.

Mettere nella pentola l’olio i funghi e le pere a pezzettini con il sale.

Aggiungere tre bicchieri colmi di acqua e portare tutto ad ebollizione . Quando le pere sono quasi cotte buttare gli gnocchi direttamente nella pentola e far ritirare.

Alla fine quando sono cotti aggiungete il parmigiano con le erbe e il pepe.

Riso ricotta e fragole

Non siete in grado di fare un risotto ben mantecato? Oppure non avete voglia di stare lì a mescolarlo? Questa è la ricetta per voi!!!
ingredienti per 2 persone:
3 o 4 cucchiai di ricotta
5 o 6 fragole
2 noci di burro
timo al limone fresco a piacere
sale
pepe
4  cucchiai parmigiano grattato
8 cucchiai di riso carnaroli
Nel mentre che mettete il riso a bollire nell’acqua preparate il condimento mettendo tutto nel mixer (escluso il timo che va aggiunto da ultimo ed il pepe) e frullate.
Mettere il composto in una ciotola con due cucchiai di acqua di cotture, scolare il riso e mescolare bene, aggiungere il timo in foglioline ed il pepe et voilà!
Facile, veloce, sano e gustoso!

VARIANTE VEGANA
Sostituite la ricotta con yogurt alla soya e del tofu ed il burro con l’olio di oliva…ovviamente omettere il parmigiano e aggiungere un pochino più di sale…credo che non sia buono ugualmente ma che si difenda comunque 😉

Gnocchi con patate e fave

Ingredienti:
1 fetta spessa di salame
2 grosse patate
almeno 15 fave
olio evo
timo fresco
formaggio grattugiato
1 confezione di gnocchi 
pepe
Saltare in padella le patate tagliate a dadini con poco olio e la fetta di salame pure tagliata a dadini, poi coprire e quando le patate sono quasi cotte aggiungete le fave sgusciate e finire  di cuocere.
Lessare gli gnocchi, amalgamarli una volta scolati al sugo e da ultimo aggiungere timo fresco, formaggio grattugiato e una bella macinata di pepe.

Gnocchi con lenticchie e foglie di rapa rossa

Oggi ho sperimentato questa ricettina perchè avevo acquistato le barbabietole rosse aventi le foglie, per cui ho deciso di non buttarle via e di provare ad utilizzarle. 
ingredienti
lenticchie lessate (io le lesso in acqua con aglio, cipolla ed erbe aromatiche)
Foglie di barbabietole rosse
gnocchi ( io ho trovatto una marca al discount ottima, si chiamano gnocco chef)
olio evo
pepe a piacere
Si mettono in padella con l’olio le folgie delle barbabietole tritate, si aggiungono le lenticchie lessate ( se usate quelle pronte del barattolo aggiungete magari direttamente in padella aglio o cipolla se li digerite) coprire e far cuocere una decina di minuti.
A questo punto lessate gli gnocchi ( io li ho lessati nell’acqua delle barbabietole rosse che ho bollito sbucciate) e poi li saltate nel sughetto che avete preparato, sorpresa: sono buonissimi!!!!!!!

Farfalle con verdurine

Ingredienti
farfalle o altra pasta a piacimento
2 cipolle
3 spicchi d’aglio
4 o 5 carote
1 sedano sfogliato
una scodella di piselli surgelati ( ofreschi se li avete)
olio evo
timo fresco
sale e pepe
Nell’acqua in cui cuocerete la pasta tritate le cipolle e gli spicchietti di aglio senza anima, fateli cuocere finchè non sono ben cotti e spegnete, quando sarà il momento riaccendete il fuoco per cuocervi dentro la pasta. Tutto questo se non digerite aglio e cipolla, se li digerite bene potete anche unirli direttamente con le altre verdure.
In una padella mettete olio evo a piacimento e  mettete i piselli surgelati con un pochino di acqua, fateli cuocere un po e ritirare l’acqua. A questo punto mettete carote e sedano a pezzettini e il timo fresco e fate saltare in modo che la verdura resti cotta ma non sfatta. Aggiungete sale e pepe a piacere e poi una volta cotta la pasta ce la fate saltare dentro.

Spaghetti con coda di rospo e aromi

Ingredienti per 2 persone:
2 o 3 filetti di coda di rospo a pezzettini
una bella manciata di gamberetti
olio evo
timo fresco a piacere
salvia fresca almeno 3 foglie
scorza di limone grattugiata
spaghetti (io ne metto circa 80 grammi a testa)
parmigiano grattugiato un paio di cucchiaini
pepe
Mettete tutto assieme in una padella e cuocete poco in modo che il pesce non si indurisca, quando gli spaghetti sono cotti saltateli nel sughetto, da ultimo mettete il parmigiano grattugiato e una macinata di pepe.

Il salmone fa amicizia col pecorino

Ecco qui una ricettina veloce veloce!
Ingredienti:
spaghetti
1 bustina di salmone affumicato
2 o 3 cucchiai di pecorino romano grattugiato
2 cucchiai di parmigiano
erba cipollina a volontà
pepe
due cucchiai di burro morbido
la scorza di un limone
Nel mentre che la pasta cuoce mettete in una ciotola tutti gli ingredienti a freddo, il salmone ovviamente a pezzettini e la scorza del limone grattugiata, aggiungete un mestolo di acqua di cottura della pasta e mescolate in modo che il formaggio si sciolga. Scolate la pasta e conditela con il sughetto senza saltarla!