antipasto

Piccolo spazio pubblicità: 4 e 4orto

4E4ORTO-POLLI_NAMING-300x224

Capita a tutti credo di essere stanchi morti e di non aver voglia di cucinare, o che rimangano a cena degli amici e non c’è nulla di pronto…cosa c’è di meglio di una pasta e magari qualche bruschetta?

Tendenzialmente non mi sgomento ad improvvisare una cena veloce, ma soprattutto se sono in compagnia non ho voglia di nascondermi in cucina mentre gli altri relazionano…

Ecco, voglio parlarvi di questi prodotti che mi salvano in corner! E ve ne parlo perchè mio marito lavora nella ditta che li produce e so quanto la ditta in questione sia seria nella scelta delle materie prime e nei criteri di lavorazione.

Schermata 2016-05-17 alle 08.52.16

Questi prodotti della linea 4 e 4 orto sono stati fatti provare ai dipendenti e mio marito ne ha riportati due o tre che abbiamo provato con amici. Tutti sono sono rimasti contenti del sapore e dalla digeribilità.

Schermata 2016-05-17 alle 09.10.06

Cosa importante ho potuto proporli anche agli amici vegani poichè ci sono alcune vaschette dedicate proprio a loro!

Io purtroppo ho troppe allergie per poterli assaggiare, ma mi fido del giudizio delle persone a cui li ho fatti gustare sulle bruschette, e sono rimasti davvero contenti.

Annunci

Come organizzare una cena se si hanno poche energie.

Il problema della fatica in cucina per chi, come me, si stanca molto facilmente non è un guaio da poco.
Finalmente mi sono decisa ad invitare un po’ di amici (di solito ne invito 2 alla volta per non stancarmi) ma mi sono subito sgomentata perchè non volevo arrivare alla sera morta di stanchezza senza godermi la cena. Altro fattore: volevo evitare di stare intorno ai fornelli mentre gli ospiti sono a tavola, perchè l’invito è fatto soprattutto per stare insieme.
Quindi ho deciso di passare un po’ sopra alle mie fisse sull’alimentazione sana e genuina e per una sera mi sono detta che non moriremo se mangiamo qualche “schifezza”.
Così è nato questo menù a buffet:

Pasta pasticciata al forno 
farfalline all’uovo cotte e condite con il ragù fatto da mammà e besciamella già pronta, preparate la mattina con calma e messa in frigo, all’ora giusta si mette in forno e non se ne parla più!
Crocchette di patate – olive all’ascolana – supplì di riso
Il tutto comprato rigorosamente surgelato, messo nelle teglie e pure quello va in forno (mangiare schifezze ok ma evitiamo le fritture… senza contare che friggere comporta stare parecchio in piedi e sporcare non poco la cucina!)
Affettati misti (salame, mortadella, spalla, pancetta, prosciutto cotto)
Solitamente non mangio più di 1 h di affettato a settimana perchè non è proprio un cibo sano, ma non si può negare quanto i salumi siano appetitosi e quanto facili da mettere in tavola, accompagnati con dei bei grissoni, gallette di farro e pane tostato faranno un figurone!

Tortillas e chips
Rigorosamente quelle in busta, magari accompagnate con una salsina fatta con il pomodoro concentrato ed un po’ di aceto, zucchero e paprika.
annaffiare il tutto con dell’ottimo vinello è indispensabile…
e per finire non bisogna aver paura di chiedere un aiuto agli amici, magagari una torta salata ed il dolce…

Panzamonica

Questa è la mia variante alla classica panzanella toscana, nella quale evito le cose a cui sono allergica o che mi risultano di difficile digestione. Ovviamente le dosi sono ad occhio ed a gusto di chi prepara anche se in genere cerco di bilanciare in modo equilibrato gli ingredienti senza far avere il sopravvento di uno sull’altro.

Occorrente:

Pane toscano secco (se non lo trovate al limite quello pugliese ma non la fate con i panini o pane morbidi perchè viene orrenda)

aceto di vino rosso

olio extravergine di oliva

sale e pepe

basilico fresco

origano fresco

carote

sedano

cetrioli

fagioli bianchi lessati (in mancanza vanno bene anche i ceci)

olive nere (come piacciono a voi, io preferisco quelle tipo spagna della Polli)

cipolline di tropea sottaceto (io uso le senza olio della Polli perchè sono molto digeribili)

In una ciotola ammollate il pane secco in acqua e aceto, quando il pane è abbastanza zuppo lo strizzate bene e lo ponete in una bella insalatiera. Vi agiungete tutti gli altri ingredienti a pezzetti più o meno grossi a seconda del vostro gusto, il basilico e l’origano fresco spezzateli con le mani non con il coltello! Le olive lasciatele intere.

Condite il tutto con olio, sale e pepe e ponete in frigo una mezz’ora prima di servire in tavola.

Apripasto sfizioso di gamberi e fragole

Ecco un apripasto leggero e gustoso e molto veloce da preparare.

Occorrente:

code di gambero (quantità variabile a seconda di quanti siete)

fragole

olio extravergine di oliva

sale e pepe

aceto balsamico di ottima qualità molto invecchiato(deve essere denso, non liquido ed acido come quelli economici che si trovano spesso in commercio)

timo fresco

Scottate le code di gambero senza cuocerle troppo altrimenti diventano stoppose e fatele raffreddare.

In una ciotolina tagliate le fragole a pezzi abbastanza grossi, salatele e pepatele, aggiungete un po’ di aceto balsamico secono il vostro gusto, olio e qualche fogliolina di timo. Mescolate bene ed aggiungete i gamberi. Ecco pronto il vostro antipasto che potrete servire a vostro piacimento, io preferisco servire in una ciotolina tipo le coppette da macedonia.