colazione d’artista

quello che mangio a colazione

Spezzafame di stagione

Stamani il giardino ha regalato un po’ di frutta bio!

Fragole, lamponi e susine selvatiche.

Un ottimo modo per interrompere la fame della mattinata, aggiungendo solo un po’ di zucchero di canna e qualche foglia di menta per dare colore e profumo!

Volendo questo può essere un dessert goloso aggiungendo un cucchiaio di vinsanto.

 
macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti

La colazione dell’artista – 4 maggio 2016

IMG_8659

Per convenzioni li chiamo pancake, ma con i pankake non hanno nulla a che fare… Forse sono più simili alle crepes, ma non sono nemmeno crepes… sta di fatto che a me piacciono e a volte la mattina per colazione me li /le faccio.

La ricetta è semplicissima, ho un mix di farina di riso e farina di grano macinata a pietra, ne metto due o tre cucchiai in una ciotolina, aggiungo un pizzico di bicarbonato e acqua fino a creare una pastella morbida, abbastanza liquida ma non troppo.

Scaldo bene la padella di ghisa unta con un pochino d’olio EVO, deve essere caldissima altrimenti la pastella si attacca e viene una schifezza!

Quando è calda butto la pastella facendola colare bene in modo uniforme su tutto il fondo della padella, quando vedo che si stacca bene la rigiro e la cuocio dall’altra parte.

La metto nel piatto e ci metto sopra la marmellata.

In questo caso ho usato un’ottima marmellata di Bergamotto e zucchero di canna.