fragole

Crêpes di riso

img_9073Stamani invece di andare al computer a fare le solite cose mi sono dedicata alla cucina. Ovviamente alla mia maniera! Ho provato a fare le crepes con solo farina di riso, e mi pare che l’esperimento sia riuscito per cui lo posto qui.

Ho sbattuto o nuovo in una tazza e ci ho aggiunto ovviamente ad occhio un po’ di farina di riso ed un po’ di acqua in modo da rendere il composto liscio e fluido. Ho aggiunto un pizzico di sale e cinque gocce di olio essenziale di limone biologico.

img_9076Poi ho scaldato nella mia mitica padella di ghisa un po’ di olio di oliva e ci ho versato il composto coprendolo con un coperchio.
Poiché la farina di riso non è collosa come la farina di grano ho dovuto tenere la crepe più alta perché altrimenti non sarei riuscita a tenerla insieme. Poi si è posto il problema della farcitura, sono uscita in giardino pensando di fare una composta di fragole… Purtroppo le fragole erano pochissime per cui la farcitura è venuta abbastanza scarsa! Ma se voi avete fragole in abbondanza nulla toglie che riusciate a farcire in modo decente le vostre crêpes 😬.

img_9080Nella stessa padella dove ho cotto le crepe dopo averla pulita con un tovagliolo di carta o aggiunto un cucchiaio di zucchero di canna qualche fragola ed un goccio di vino rosso, ho fatto ridurre il tutto ed ho riempito le crêpes.

Le ho disposte in un vassoio  in pirex e stasera quando torna il maritino le passerò in forno con il grill al massimo per qualche minuto e le servirò calde!

Sangria semplificata improvvisata

E oggi vai col vino!Avete in casa del vino rosso non particolarmente pregiato? Questa è l’idea per fare una sangria al volo. Io in casa ho le fragole del giardino, le susine del giardino e le pesche purtroppo comprate. Mettete qualche fragola qualche pezzettino di susina e una pesca in una tazza, aggiungere il vino rosso fino a ricoprirle e un cucchiaino di zucchero di canna. Ma non è finita, il tocco di classe è lo zenzero fresco! Oltre ad essere un ottimo digestivo è anche disinfettante per la gola e possiede un sacco di proprietà benefiche, senza contare che da al tutto un aroma veramente particolare e frizzante! Aggiungetene un pezzettino, ovviamente sbucciato. Lasciate in infusione tutto il pomeriggio e stasera potete bere questa sorta di sangria semplificata e mangiarvi la frutta.

Spezzafame di stagione

Stamani il giardino ha regalato un po’ di frutta bio!

Fragole, lamponi e susine selvatiche.

Un ottimo modo per interrompere la fame della mattinata, aggiungendo solo un po’ di zucchero di canna e qualche foglia di menta per dare colore e profumo!

Volendo questo può essere un dessert goloso aggiungendo un cucchiaio di vinsanto.

 
macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti

Apripasto sfizioso di gamberi e fragole

Ecco un apripasto leggero e gustoso e molto veloce da preparare.

Occorrente:

code di gambero (quantità variabile a seconda di quanti siete)

fragole

olio extravergine di oliva

sale e pepe

aceto balsamico di ottima qualità molto invecchiato(deve essere denso, non liquido ed acido come quelli economici che si trovano spesso in commercio)

timo fresco

Scottate le code di gambero senza cuocerle troppo altrimenti diventano stoppose e fatele raffreddare.

In una ciotolina tagliate le fragole a pezzi abbastanza grossi, salatele e pepatele, aggiungete un po’ di aceto balsamico secono il vostro gusto, olio e qualche fogliolina di timo. Mescolate bene ed aggiungete i gamberi. Ecco pronto il vostro antipasto che potrete servire a vostro piacimento, io preferisco servire in una ciotolina tipo le coppette da macedonia.

Orecchiette con fragole e salsiccia

Avevo già fatto la pasta ed il risotto con le fragole, ma stavolta ho pensato di aggiungere anche la salsiccia che avevo in casa e un po’ di erbe, le orecchiette legano particolarmente il sugo proprio per il tipo di impasto diverso dalla pasta”normale”.
Per 2 persone:
160/200 grammi di orecchiette a seconda della fame che avete
1 salsiccia
almeno 7/8 fragole ma se vi piace condito bene anche di più
buccia di limone
timo fresco
erba cipollina
olio extravergine di oliva rigorosamente a occhio
peperoncino macinato (regolatevi in base al vostro amore per il piccante!)
una bella manciata di parmigiano grattato

Mettete nella padella l’olio, la salsiccia sbriciolata e le fragole tagliate a pezzetti, fate rosolare a fuoco veloce, aggiungete erbacipollina tritata. Quando il tutto è rosolato bene spegnete il fuoco e aggiungete il peperoncino, il timo fresco e un po’ di buccia del limone grattata o a filini.
Quando le orecchiette sono sono cotte saltatele bene in padella aggiungendo un po’ di acqua di cottura. Alla fine aggiungete il parmigiano….che goduria!!!!!