pepe

Orzo fave e acacia

Nel titolo c’è già tutto, questa è una ricetta di una semplicità estrema, salutare e leggerissima. Ovvio che questo piatto lo si può fare solo in questo periodo (aprile) poichè la fioritura delle acacie dura pochissimo.
Ingredienti per 2 persone:
-1 confezione di orzo ( visto che occorrono 20  minuti di cottura iocuocio la confezione intera, uso quello che mi serve ed il resto lo surgelo per un’altra volta)
-Una decina di fave fresche come minimo
-almeno 3 o 4 pigne di fiori di acacia
-olio evo
-sale
-pepe
(facoltativo percorino grattugiato alla fine, io non l’ho messo)
Far bollire l’orzo in acqua salata per 20 minuti circa.
In una padella mettere a freddo del buon olio evo, le fave sgusciate ed i fiori di acacia. Una volta cotto l’orzo scolatelo e raffreddatelo, aggiungetelo alla padella. Mescolate bene tutto, metterlo appena sul fuoco in modo solo da scaldare senza cuocere le fave e i fiori, una macinata di pepe alla fine ed è pronto! Si fa prima a farlo che a dirlo.
Annunci

Miscela di spezie per aromatizzare il thè e il latte

Questa miscela non l’ho proprio inventata io, ho preso spunto dal Masala Chai, la tipica bevanda indiana fatta con tè speziato e latte. Da una paio di settimane al mattino mi faccio questa deliziosa bevanda a colazione. Ho preparato in un vasetto di vetro un’insieme di spezie e zucchero che metto nell’acqua da portare ad ebollizione nel quale poi fare l’infusione di thè. Di solito uso il thè nero.

La quantità delle spezie è fatta rigorosamente “a occhio” preferibilmente con le spezie intere pestate in alternativa si possono usare quelle in polvere:

Cardamomo intero pestato abbondante(quello con la buccia è più aromatico dei singoli semi)
Chiodi di garofano (pochi)
Semi di coriandolo (pochi)
Cannella abbondante
Zenzero macinato
Noce moscata (poca)
Pepe nero in grani
Zucchero, meglio se di canna chiaro, abbondante perchè la bevanda dovrebbe essere dolce.

Una volta portata ad ebollizione l’acqua aromatizzata si aggiunge il thè, si tiene in infusione a piacere, si filtra il tutto e si aggiunge il latte (caldo o freddo a seconda del gusto personale).